Category Archives: Corsi e Formazioni

I nostri corsi e formazioni a 360° sul mondo del cavallo

Backstage di un’avventura

Era un pezzo che non aggiornavo il blog, la vita quotidiana ci divora con la sua famelica routine e così questo spazione nell’etere dedicato al sogno e all’aventura ha riposato fra le maglie della rete e in un’angolino del mio cuore fino a stasera! Finalmente le giornate si allungano, il sole si fa tiepido, scristallino e i sogni si riaccendono…

Stiamo organizzando per tutti gli appassionati e le amazzoni in cerca di sensazioni antiche di erranti cavalieri:  un itinerario mozzafiato di sei giorni.

Si partirà dal Bottaccino per raggiungere le Costarelle dei nostri amici Dagmar e Max a Firenzuola, appollaiata e solitaria nel bel mezzo dell’Appennino. Il percorso salirà d’apprima sul Motalbano, antipasto prelibato di altezze e panorami, per inerpicarsi poi su lunghe piste bianche fra le valli e le vette dell’Appennino Toscano settentrionale.

Ci aspettano silenziose valli e allegri ruscelli che giocano fra i prati e scivolano fra le strette gole in mille saltelli. Sarà un trekking selvaggio con bivacco in tenda proprio come piace a noi Lungaviatori, ma questa volta abbiamo un alleato prezioso; Max e la sua “Toy” faranno l’appoggio e la logistica per i cavalieri.

Sarà possibile intraprendere l’avventura sia con i nostri cavalli, sia con cavalli di proprietà che siano adatti ovviamente ad un periglio di questo genere.

L’organizzazione, come sempre ci succede quando viaggiamo a cavallo, è maniacale, cominciando dalla la scelta del percorso non essendo affatto facile far combaciare spettacolarità, lunghezza, tempistiche e sicurezza in un’avventura di ben sei giorni.

E così oggi con gli amici Max e Frodo e le nostre rumorose cavalcature metalliche ci siamo lanciati nella prima di molte ricognizioni. Dopo una giornata passata a scorrazzare per le motagne, a scovare percorsi fra glia alberi caduti, a ridere e scherzare con i mie buoni amici, il tornare a valle lungo la striscia d’asfalto, fra la folla di macchine che rientrano dal lavoro, mentre le obre lunghe di un sole arancione gelavano l’aria all’imbrunire, mi ha lasciato un forte senso di decontestualizzazione. Vi lascio in compagnia delle foto scattate oggi… A presto

Primo giorno di scuola per Cacao

L’uomo che utilizzò per primo l’espressione “duro come un ciuco ” di certo non pensava di prendere in giro piuttosto gli stessi esseri umani.

Chi ha a che fare con questi docissimi equidi sa che gli asini sono molto più fini e rapidi di comprendonio dei loro cugini cavalli; ecco perchè chiunque li approcci con grossolanità avrà come unico risultato animali duri, caratteriali, che opporranno strenua e passiva resistenza alle meschine istanze dell’uomo gretto. Da qui la prosopopea umana che, prima di mettersi in discussione, da la colpa ai nobili e fieri animali dalle lunghe orecchie pensando di sbeffeggiarli con frasi di scherno che nascondono solo la loro stessa piccolezza.

Ma veniamo a noi, gli amici Menora e Paolo vivono sulle prime pendici dei monti di Pescia,  con la vista sulla valle e protetti dai boschi. Hanno quattro begli asini amiatini che vivono sereni fra gli ulivi della proprietà. Non sono esperti ma amono gli animali e la terra e questo per i loro asini è più che sufficente. Oggi però i due giovanotti della piccola comitica hanno un anno ed’età e devono affrontare la dura prova del microchip. Purtroppo però non è facile acchiapparli, sono rapidi e scaltri e la libertà di cui hanno sempre goduto li ha resi impertinenti, si fanno accarezzare, prendono il pane secco e le carote dalle mani ma di farsi prendere non se ne parla!!!

E qui entro in gioco io, negli anni mi sono fatto una grossa esperienza pareggiando ciuchini a destra e a manca visto che spesso i maniscalchi li snobbano e così aiuto amici e proprietari a capire ed interagire con i loro animali, semplificando e aumentando la qualità della vita di entrambi. Vi lascio in compagnia delle belle foto scatte oggi e vi invito a chiamarmi se vi sentite in difficoltà con i vostri amici quadrupedi!!

 

 

Corso di Addestramento Orizzontale

L’addestramento è un viaggio che durerà tutta la vita, è un momento delicatissimo nel rapporto fra il giovane cavallo ed il suo cavaliere che segnerà indelebilmente entrambi.

Troppo spesso l’approssimazione e la faciloneria (anche in buona fede) creano danni a volte irreversibili, da qui l’esigenza di formare una cultura appropriata per quegli “uomini di cavalli” sufficientemente sensibili e curiosi da volersi mettere alla prova in questo esperimento meraviglioso che è l’addestramento di un puledro.

Il corso strutturato in maniera flessibile e “personalizzata” si rivolge ai proprietari, ai cavalieri, ai tecnici o ai semplici appassionati, che vogliano crearsi una solida base teorico-pratica sull’addestramento di base del puledro.

Parte Teorica:

– Definizione di addestramento e implicazioni etiche
– Breve storia dell’addestramento nelle varie epoche e nei vari continenti
– Elementi di anatomia e biomeccanica
– Il materiale necessario
– Teoria dell’equilibrio orizzontale
– Cenni di equilibrio verticale

Parte Pratica:

– Primo contatto con il puledro selvatico (grazie all’allevamento Chiesina Quarter che dispone di diversi puledri nati in libertà e mai maneggiati)
– Desensibilizzazione e Sensibilizzazione selettiva.
– Comunicare, comprendere, collaborare.
– Il lavoro da terra propedeutico (tecnica classica e tecnica etologica)
– Addestramento orizzontale (il puledro montato nel suo equilibrio naturale)

Come funziona:

– Inizio ultima settimana di Gennaio, fine a Luglio (2015).
– 4 incontri della durata di 2h e 30m, la domenica mattina (10.00-12.30), in mini-cicli di un mese alla volta. Costo 80,oo Eu
– Incontri settimanali di perfezionamento (fino ad un massimo di 3) a discrezione dei partecipanti al corso, nelle ore di lavoro con Malaika (puledra anglo-araba sdoma di quattro anni, nostra allieva per tutta la durata della formazione). Costo 10,oo Eu a lezione
– Durante il corso verranno distribuite dispense di agile lettura e materiale didattico sui temi trattati.
– Dopo aver seguito almeno tre mesi, e superato un piccolo test di autovalutazione, verrà rilasciato un attestato di frequenza al corso di “Doma Orizzontale”.
– Affiancamento e consulenza privata a quei proprietari che stanno intraprendendo l’addestramento di un proprio puledro.
– Per il lavoro da terra (che poi è il grosso del corso) non è richiesta alcuna assicurazione aggiuntiva.
– Per poter montare il puledro in addestramento durante le lezioni è invece obbligatoria un’assicurazione infortuni personale o attivabile tramite il nostro centro e superare un test di equitazione il cui superamento è a totale discrezione dell’Istruttore responsabile.
– In tutti i casi nessun cavaliere di peso superiore agli 80kg potrà montare la giovane cavalla in addestramento.

Per info e dettagli chiamate Riccardo 3470706239, oppoure scrivete a bottaccino@gmail.com.